Criolipolisi: tutto quello che bisogna sapere

La Criolipolisi è un trattamento indolore perché non invasivo, infatti durante il trattamento non vengono introdotte nel tessuto sottocutaneo cannule o infiltrate sostanze chimiche.

La tecnica poggia le sue basi sul raffreddamento del tessuto adiposo che viene portato ad una temperatura di -5 °C; ciò determina la cristallizzazione degli adipociti e la loro successiva distruzione tramite il processo della lipolisi.

Criolipolisi: come funziona

Criolipolisi come funzionaIl tessuto adiposo viene aspirato tramite un meccanismo di sottovuoto (in vacuum) in un particolare manipolo all’interno del quale avviene il raffreddamento e quindi la cristallizzazione del tessuto stesso.

Questa procedura, non crea danni alla struttura dei tessuti sui quali viene applicata ed è totalmente indolore. Viene utilizzata sui fianchi, addome, glutei, interno ed esterno cosce, coulottes de cheval e braccia.

Criolipolisi Medica: effetti collaterali

Criolipolisi medicaGli effetti collaterali possibili, finora riferiti dai pazienti di Criolipolisi Medica, sono un lieve rossore localizzato, formicolio e intorpidimento locale. Questi sintomi scompaiono dopo pochi giorni.

La riduzione del pannicolo adiposo trattato sarà già ben visibile dopo la prima seduta e definitiva dopo la seconda con il massimo risultati a 40/60 giorni.

La Criolipolisi funziona?

Il trattamento di coolsculpting può essere effettuato solo dopo visita medica per la valutazione dello spessore del grasso sottocutaneo e delle condizioni generali del paziente, per valutare la soggettività del risultato.

Al termine del trattamento che dura circa un’ora il paziente può ritornare alle sue normali attività.

Questo articolo è già stato letto 2008 volte! Condividilo e aiutaci a renderlo popolare!

Lascia un commento